Cisl Sardegna. Tutte le operazioni riguardanti l’ex Alcoa dovranno essere condivise

Cagliari, 12 luglio 2018

Il senso dell’accordo di questa mattina tra la Società Sider Alloys Italia Spa, Giunta Regionale e OO.SS. è che tutte le operazioni ri-guardanti la preparazione e l’avvio dell’attività produttiva nell’ex Alcoa di Portovesme dovranno avvenire in modo concordato tra le parti coinvolte, senza forzature, nella più grande collaborazione da parte delle organizzazioni dei lavoratori e nel rispetto dei reci-proci ruoli.
Per questo la Cisl sarda si è battuta perché sia creato un tavolo di confronto per approfondire, di volta in volta, le singole questioni che assumeranno rilevanza, ricercando soluzioni condivise.
La Cisl ritiene opportuno che in ogni fase siano coinvolte e ab-biano un ruolo le organizzazioni sindacali, protagoniste con i sin-goli operai e tecnici di una mobilitazione che ha salvato gli stabi-limenti ex Alcoa da una chiusura alla quale in molti si erano fret-tolosamente rassegnati.
La Cisl sarda ha chiesto l’istituzione di un tavolo di confronto aperto per stabilire su ogni partita condivisi criteri attuativi, a cominciare dalle modalità di assunzione dal bacino ex Alcoa e dalla realizzazione della formazione e riqualificazione dei lavora-tori.
L’accordo di oggi si muove in questa direzione e la Cisl regionale vigilerà costantemente perché da nessuna parte ci siano prevarica-zioni.

La segretaria regionale Cisl
Federica Tilocca

  






Articoli correlati:


Si sono svolti, questo pomeriggio, nella basilica di N.S. di Bonaria, a Cagliari, i funerali di Antonio Piras, per tutti i sindacalisti "NIco", morto l    ...continua








Ogni giorno in Sardegna oltre 140 dipendenti, 250 collaboratori volontari – la maggior parte rappresentanti sindacali locali e dirigenti pe    ...continua






L’ultimo rapporto Svimez conferma il realismo con cui dobbiamo guardare i processi economici verificatisi in Sardegna negli ultimi anni. La grande crisi no    ...continua