dies

Direttore editoriale  

Direttore responsabile   Mario Girau

direttore
    Cagliari, via Ancona 1 -
    tel. 070-349931
    fax 070-304873


  editrice
    CISL USR Sardegna

DIES

ANNO XXXVI / NUMERO 11 / 23 novembre

Questo numero è monografico. Dedicato al “Recupero dei centri storici dei comuni minori per il rilancio delle zone interne con il lavoro e la valorizzazione ai fini turistici”. Argomento esaminato e discusso approfonditamente durante un convegno, celebrato a Osidda il 23 novembre scorso, per iniziativa della CISL territoriale di Nuoro e della segreteria regionale della FILCA, il sindacato dei lavoratori edili. In questo numero vengono sintetizzate le relazioni dei due segretari generali, rispettivamente Michele Fele e Giovanni Matta.

Lotta allo spopolamento, ricupero delle zone interne e dei centri storici dei comuni minori. La CISL sarda crede molto in questo programma di lavoro, una sorta di volano di sviluppo a portata di mano, che consente di rivitalizzare l’economia soprattutto quella basata sull’edilizia, per creare lavoro e lanciare i presupposti di sinergie strutturali tra artigiano, enogastronomia, turismo marino e montano, cultura e ambiente. Il sindacato CISL da anni richiama l’attenzione della politica, delle imprese, della cooperazione su questo patrimonio dimenticato degli antichi borghi sardi.
Negli ultimi due anni al recupero dei centri storici, soprattutto delle zone interne della Sardegna centrale si è dedicata la CISL nuorese col suo segretario generale Michele Fele, che in stretta collaborazione con la segreteria confederale regionale, nel febbraio 2016 a Oliena ha richiamato l’attenzione sui parchi, in particolare sul parco nazionale del Gennargentu. A fine dicembre 2017 a Onanì ha riunito sindacalisti ed esperti sull’emergenza spopolamento.
Venerdì 23 novembre nuovo appuntamento cislino sulla materia, questa volta in collaborazione con la FILCA-CISL, il sindacato degli edili, i lavoratori più interessati alla rinascita e al ricupero abitativo e ambientale delle zone dell’interno. Sede del convegno Osidda, piccolo centro del Nuorese dove ha preso corpo e si è sviluppata l’esperienza dei GAL (Gruppi di Azione Locale). Al centro della riflessione, davanti a un pubblico attento e interessato, il “Recupero dei centri storici dei comuni minori per il rilancio delle zone interne con il lavoro e la valorizzazione ai fini turistici”. Autorevole e più che esperto il parterre degli invitati alla tavola rotonda: l’assessore regionale agli Enti locali Cristiano Erriu, il sindaco di Osidda Giovanni Massa, Francesco Porcu (CNA), Agostino Cicalò (Camera di Commercio di Nuoro), Giorgio Delpiano (ANIEM) e Costantino Tidu (Provincia di Nuoro). Relazione iniziale di Michele Fele (segretario generale CISL Nuoro). Le conclusioni di Stefano Macale e Gavino Carta rispettivamente segretario nazionale FILCA CISL e segretario generale regionale CISL.


Michele Fele: «Zone interne, valida alternativa turistica alle coste»
Spettatori inermi della distruzione di un patrimonio culturale
Michele Fele: «Centri storici, opere in movimento»
Osidda capofila del ricupero dei centri storici
Giovanni Matta: «La crisi del sistema produttivo regionale»
Lo tsunami degli ultimi 10 anni: solo nel settore edile cancellati in Sardegna 30 mila posti di lavoro
Giovanni Matta: «Necessaria una svolta»
Insufficiente la dotazione infrastrutturale della Sardegna
Rilanciare il settore edile con politiche virtuose
Le imprese edili in Sardegna
Strumenti e condizioni per il rilancio dell’edilizia in Sardegna