Cisl Sardegna
Iscrizione CISL
 
numeroverde
 
Sito CISL Nazionale
 
Patronato inas
 
CAF Cisl
 
Adiconsum
 
Anolf
 

Area riservata
NEWS
Il 26 luglio incontro segreterie regionali Cgil, Cisl e Uil e segreterie regionali lavoratori postali col Presidente Anci Sardegna
Cagliari, 25 luglio 2016
Leggi tutto Martedì 26 luglio 2016 , alle ore 12, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil regionali – unitamente ai segretari regionali dei lavoratori postali - incontreranno il presidente dell’ANCI Sardegna, on. Pier Sandro Scano, per discutere le possibile conseguenze sui comuni isolani della totale privatizzazione di Poste Italiane. Le organizzazioni sindacali sono fortemente preoccupate che i cittadini non abbiano a subire ulteriori tagli nei servizi, la chiusura di altri uffici postali locali, e nuove riduzione negli organici dei lavoratori dipendenti. Il problema non interessa solo la Sardegna, ma tutte le regioni d’Italia. Cgil, Cisl e Uil sono pronte a lanciare, sulle conseguenze della privatizzazione, nuove mobilitazioni regionali e nazionali. Sede dell’incontro: ANCI Sardegna- Cagliari
Trasporti . Uffici motorizzazione in difficoltà. Nota del segretario generale Cisl sarda, Oriana Putzolu
Cagliari, 18 luglio 2016
Leggi tutto Spending review e legge di stabilità hanno fatto nuove vittime. Ma questa volta non solo si tagliano le spese e si blocca il turn over, ma si colpisce l’attività di piccole aziende quasi tutte a conduzione familiare, quindi i lavoratori. Gli uffici delle motorizzazioni di Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano sono alla paralisi per mancanza di personale. Solo a Cagliari negli ultimi 7 anni sono andati in pensione 15 impiegati mai sostituiti. Nella motorizzazione di Sassari e Nuoro si è quasi al deserto con l’impossibilità da parte degli impiegati rimasti di svolgere tutta la mole di lavoro ricaduta su poche persone, quindi con l’inevitabile allunga-mento dei tempi burocratici. Per le immatricolazioni in “ conto terzi” ormai occorrono 6 mesi; per le revisioni 13 mesi , per gli esami per le patenti di guida quasi 6 mesi. Tutto questo significa la paralisi per quanti hanno bisogno della documentazione di settore, ma vuol dire anche blocco delle attività per le piccole imprese operanti nei trasporti e concreto rischio di licenziamenti, per riduzione di personale”, per gli addetti ai lavori. Le autoscuole, per poter effettuare gli esami di guida ai loro allievi , devono far venire gli esaminatori da altre regioni, accollandosi le spese di soggiorno degli esperti disponibili. Quelli sardi sono troppo pochi per rispondere a tutte le richieste. La Regione non può stare alla finestra. La soluzione è non solo tecnica, ma anche politica. Il governo nazionale sta smontando pezzo dopo pezzo la sua organizzazione nell’isola, privando i cittadini di servizi fondamentali: scuole, sicurezza, trasporti, socioassistenziale. La Regione o acquisisce al più presto poteri e risorse per sostituire lo stato che riduce la propria presenza oppure deve aprire una vertenza con il Governo nazionale. Chi sta peggio di tutti sono i cittadini sempre più abbandonati dalle istituzioni.
Inaugurata venerdì 15 luglio a Sanluri la nuova sede Cisl del Medio Campidano
Cagliari, 18 luglio 2016
Leggi tutto Lavoratori e pensionati del Medio Campidano- Guspinese- Villacidrese hanno una nuova sede sindacale, aperta a Sanluri dalla Cisl territoriale nella centrale via Roma n.51. E’ stata inaugurata - con la benedizione dei locali fatta dal parroco monsignor Luciano Pani - dalla segretaria generale regionale, Oriana Putzolu, e dal segretario generale della Cisl territoriale, Edoardo Bizzarro, alla presenza di numerosi dirigenti sindacali provenienti da tutta la Sardegna. La nuova sede occupa un piccolo edificio formato da nove accoglienti locali, dove operano tutte le strutture sindacali. Al piano terra funzionano gli enti Cisl a diretto contatto con i cittadini: servizi di assistenza fiscale, patronato, formazione, consumatori. Al primo piano i sindacati di categoria, la segreteria confederale e il sindacato dei pensionati Fnp-Cisl. “In un momento in cui lo Stato porta via dai centri piccoli anche importanti servizi, la Cisl – ha detto Edoardo Bizzarro durante un’assemblea nei locali del “Polo culturale” di Sanluri – rafforza la sua presenza vicino ai cittadini, soprattutto nelle realtà periferiche”. “ Il vero decentramento si potrà avere – secondo il segretario regionale della federazione pensionati Cisl, Piero Agus – quando i piccoli comuni avranno voce e competenze per programmare e attuare le attività in materia assistenziale, socio sanitaria, cultura, sport e tempo libero che la normativa assegna ai comuni. In ambito locale la parola degli anziani organizzati è ancora ascoltata”. La Cisl del Medio Campidano ha competenza su una quarantina di comuni per una popolazione di quasi 100 mila abitanti.

 

ARCHIVIO NEWS

 

 
dies
 
Conquiste del lavoro
 
CISL SARDEGNA
via Ancona 1, Cagliari
tel +39 070349931 fax +39 070304873
e-mail cislsardegna@cislsardegna.it